Città della musica, ultimo “antipasto”  E la prima della Traviata è già sold out
Giorni di prove intense per La Traviata che debutterà giovedì nell’Arena del Teatro Sociale di Como

Città della musica, ultimo “antipasto”

E la prima della Traviata è già sold out

Domani sera terminano gli appuntamenti di avvicinamento alla serata inaugurale. Per il debutto di giovedì sono stati aggiunti posti in più. Undici gli eventi “Intorno al festival”

Stasera si terrà la prova generale de “La traviata”, l’opera inaugurale della XII edizione del Festival Como Città della Musica che si aprirà giovedì 27 con il capolavoro verdiano che sarà replicato il 29 giugno e il 2 luglio.

E la manifestazione, giunta al suo dodicesimo anno, si apre sotto i migliori auspici se è vero che l’allestimento diretto da Alessandro Palumbo con la regia di Andrea Bernard è stato salutato con un sold out, tanto che la direzione del Teatro Sociale comunica che «per poter venir incontro alle innumerevoli richieste, sono stati predisposti dei biglietti non numerati (a 20 euro, che saranno rimborsati in caso di maltempo perché non hanno corrispondenza in teatro), che godranno comunque di un’ottima visibilità e di un punto di vista privilegiato in prossimità del backstage».

La Signora delle Camelie

A proposito di territorio, domani pomeriggio alle 15.30 alla Ca’ d’Industria Celesia si terrà l’ultimo appuntamento di “Aspettando il festival” con letture da La Signora delle Camelie, il romanzo di Alexandre Dumas figlio da cui Francesco Maria Piave trasse ispirazione per il libretto de “La traviata”. Alle parole, a cura di A voce alta Como, si affiancherà anche il canto del soprano Sarah Tisba.

Dal Baradello all’hangar

E anche quest’anno sono numerosi - ben undici - gli appuntamenti collaterali, “Intorno al Festival Como città della musica”. Si parte dalla Torre del Baradello venerdì 28 al tramonto con il Quartetto Fata, poi ai Giardini del Tempio Voltiano martedì 2 luglio con Opera Guitta, all’Hangar dell’Aero Club Como mercoledì 3 alle 22 con improvvisazioni jazz del grande Enrico Pieranunzi, al Chiostro di Sant’Abbondio venerdì 5 luglio con i Sala Singers.

A seguire due appuntamenti dedicati ai bambini con i progetti di “Opera baby” e “Opera kids”: “Elisir magia dolceamara” e “Elisir d’amore, pene d’amore del coniglio Nemorino”. Quest’anno si raggiunge anche il Duomo per la “Missa in tempore belli” di Haydn domenica 7 luglio con il Mendelssohn Choir of Pittsburgh e l’Oratorio Society of Minnesota. All’alba del 7, attesissimo, l’evento a Villa del Grumello: l’anno scorso quasi 500 persone per ascoltare musica alle 5 del mattino. Quest’anno si assisterà a un originale duello di violini con Fabrizio Falasca e Gabriele Pieranunzi. Il Monumento ai Caduti martedì 9 luglio ospiterà Lorenzo D’Erasmo e Gabriele Lattuada, Il Giardino della Valle mercoledì 10 luglio attende Sandro Laffranchini e, infine, la Terrazza dell’Albergo Terminus venerdì 12 luglio propone Mame Donne.

Sono in programma anche due “battellate” domenica 30 giugno e sabato 13 luglio. La prima per ripercorrere i luoghi di Bellini, “Avventure e passioni di inizio Ottocento”, con una narrazione condotta da Stefano Lamon e Francesca Zardini. La seconda a Villa Carlotta di Tremezzo, insieme al Trio Akai, per ricordare i duecento anni dalla nascita di Clara Wieck Schumann. Tutti i dettagli sul sito www.comofestival.org.


© RIPRODUZIONE RISERVATA