De André, doppio anniversario:  al cinema e in Officina
Dal film “Fabrizio De André e Pfm, il concerto ritrovato”

De André, doppio anniversario:

al cinema e in Officina

Como: gli ottant’anni del cantautore stasera con Renato Franchi dal vivo - Nelle sale ancora solo per oggi “Il concerto ritrovato” con la Pfm

È un doppio lungo anniversario quello che caratterizza il biennio 2019 / 2020 per Fabrizio De André. Lo scorso anno si commemorava il ventennale della scomparsa del poeta della canzone, quest’anno, ieri per la precisione, avrebbe compiuto 80 anni e numerose sono le iniziative che si sono tenute e che si terranno per ricordarlo, per cantare i suoi brani, ma anche per approfondirne le tematiche, inquadrarne la figura, tutto per colmare l’effettivo vuoto lasciato da quell’11 gennaio del 1999.

Stasera, mercoledì 19 febbraio, l’Officina della Musica, dove si propone mensilmente un appuntamento incentrato sull’opera omnia discografica, disco per disco, canzone per canzone, presenta qualcosa di affine, ma di diverso. Una festa di compleanno, un compleanno senza festoni e senza fuochi d’artificio, ma con la polvere e l’umiltà di Renato Franchi e l’Orchestrina del Suonatore Jones, formazione che da più di vent’anni, da ancora prima che la voce di “Faber” tacesse per sempre, si è spesa per rileggerne le canzoni, senza limitarsi a una pedissequa riproposta, ma anche facendole proprie e sottolineandone i punti di forza dei testi, ma anche delle musiche.

A Como Franchi è conosciuto e apprezzato perché è il principale fautore dell’annuale omaggio “Dai diamanti non nasce niente” che si tiene ogni anno, proprio in gennaio, allo Spazio Gloria. È anche cantautore in prima persona, responsabile di una serie di dischi che potremmo definire in salita, perché con gli ultimi – i più recenti sono “Oggi, mi meritavo il mare” e “InCanto”, sta veramente toccando punte di lirismo di notevole impatto. Oltre a Franchi, Dan Shim Sara Galasso (violino), Roberto D’Amico (basso), Viky Ferrara (batteria) e Gianfranco D’Adda (percussioni), non mancheranno ospiti a sorpresa sul palco di via Giulini 14/B: l’Officina aprirà le porte alle 19.30, con possibilità di cena fino alle 21 con prenotazione (al 349/280.39.45 o scrivendo a [email protected]). Ingresso a 8 euro per i soci e a 10 euro per i non soci.

Intanto anche nelle sale lariane è arrivato “Fabrizio De André e Pfm, il concerto ritrovato”, il film diretto da Walter Veltroni che recupera le immagini dell’unico concerto filmato all’epoca del tour con la Premiata Forneria Marconi nel 1979.

Un documento preziosissimo della cui esistenza, a lungo, si è solo sperato. Certo, la qualità delle immagini non è ottimale, ma la loro potenza è indubbia, con il contorno delle interviste al nucleo della band (Franz Di Cioccio e Patrick Djivas con Flavio Premoli e Franco Mussida), a Dori Ghezzi, a David Riondino, al fotografo Guido Harari e al regista Piero Frattari. Il film è in programmazione solo per oggi al Cinelandia di Camerlata alle 17.20 e alle 20.10, all’Uci Cinemas di Montano Lucino alle 18 e alle 21 e allo Spazio Gloria alle 21.


© RIPRODUZIONE RISERVATA