Mercoledì 12 Marzo 2014

De Sfroos, il nuovo album

si chiamerà “Goga e Magoga”

Davide Van De Sfroos, 48 anni, in un’immagine sul Patria davanti a Villa Olmo a Como

Svelato il titolo del nuovo album di Davide Van De Sfroos: è “Goga e Magoga”, dal titolo di uno dei sedici brani che comporranno il disco che uscirà tra poco più di un mese, il 15 aprile. Sono passati tre anni da “Yanez”, che era stato pubblicato dopo la trionfale partecipazione dell’artista lariano al Festival di Sanremo dove aveva sfiorato il podio raggiungendo il quarto posto. Un risultato clamoroso che ha moltiplicato esponenzialmente la polarità del cantautore mezzegrino.

Like su Facebook

Basta dare un’occhiata alla sua pagina Facebook per rendersene conto: ha superato i centomila “like”, con fan da tutta Italia. Ma come sarà questo “Goga e Magoga”? « Il disco può essere serenamente definito visionario e bipolare - anticipa Van De Sfroos - in un’epoca che con il bipolarismo e la confusione interiore ed esteriore ha imparato a convivere con apparente rassegnazione. Sotto il titolo di “Goga e Magoga”, detto popolare ormai in disuso (mutuato dalla Bibbia e dalle figure di Gogg e Magogg , due personaggi che amavano divertirsi, ndr), ma ancora assolutamente attuale, si snodano le sedici canzoni che si dividono in otto più aggressive, ritmate e consapevoli su quello che siamo riusciti a diventare nel corso degli anni, dopo avere fatto il bello e il cattivo tempo, e otto più introspettive e mormorate, quasi a sottolineare la forza dolce del lato emotivo che da sempre ci sorregge e ci rende migliori di quello che pensavamo di essere».

Sedici pezzi, metà aggressivi, gli altri intimisti. «Dalle ballate acustiche ai flussi psichedelici»

© riproduzione riservata