La magia del teatro sotto le stelle  Benvenuti nel “Paese dei raccontatori”
Marco Baliani il 28 giugno presenterà il suo nuovo lavoro “Dentro un gatto ci sono tante storie”

La magia del teatro sotto le stelle

Benvenuti nel “Paese dei raccontatori”

La ventesima edizione della rassegna marianese sarà dedicata a Raffaella Vaghi. Dal 21 giugno spettacoli per quattro weekend consecutivi. In scena anche Baliani e Curino

Il fascino di tante storie, sotto le stelle d’estate, rinnova, dal 21 giugno al 12 luglio, un appuntamento imperdibile. È stata presentata ieri, a Mariano Comense, la XX edizione del Festival teatrale “Il Paese dei Raccontatori” evento dedicato al teatro di narrazione, sostenuto dal Comune di Mariano Comense e organizzato dall’associazione Teatro Città Murata e dal nuovo responsabile dei servizi culturali del Comune, Ivo Mancini.

Sono passati due decenni da quando nacque l’idea di trasformare Mariano in una “casa” per i raccontatori, attori e autori talentuosi che hanno portato, anno dopo anno, nella cittadina, racconti affascinanti e linguaggi diversi. Una lunga strada è stata percorsa, grazie all’entusiasmo di molte persone e in primis, di Raffaella Vaghi, donna speciale, innamorata della cultura e del teatro, purtroppo recentemente (e troppo presto) scomparsa. A lei è dedicato il cartellone.

L’ospite più atteso

Le sarebbe piaciuto, ricco com’è di bei nomi e titoli promettenti. Basta infatti citare Marco Baliani, narratore superbo, per capire la qualità espressa dal Festival. Il cantore di “Kohlhaas”, sarà in scena, nell’idillica Cascina Mordina, il 28 giugno, alle 21.15, con il nuovo lavoro: “Dentro un gatto ci sono tante storie. Sul leggere, i libri fondanti della mia vita, i ricordi”.

Il cartellone

Andando con ordine, il Festival partirà il 21 giugno e sarà articolato su quattro fine settimana, con la consueta divisione in sezioni per ragazzi e adulti. Subito coinvolti i bambini, con “Cappuccetto Blues”, in scena, alle 18, al Parco Falcone Borsellino di Mariano. Luca Radaelli con Stefano Bresciani e Valerio Maffioletti propongono una produzione Teatro Invito di Lecco. Il 28, come detto, toccherà a Baliani, mentre il 5 luglio ecco un altro evento. Sempre alla Mordina, alle 21.15, arriva Laura Curino, autrice e attrice amatissima, per la prima volta a Mariano. Porterà “Olivetti”, scritto con Gabriele Vacis e dedicato ad una saga tra industria e ideali tra le più avvincenti della nostra storia.

La sera successiva (6 luglio), nella stessa sede, ecco uno spettacolo nuovo e comasco. Si tratta di “Nelson”, emozionante cavalcata attraverso la vita e le imprese di Nelson Mandela. Il testo è di Giuseppe Di Bello che dirige un intenso Marco Continanza. La produzione è Progetto Con-Tatto e Anfiteatro. I piccoli poi saranno coinvolti ancora il 12 luglio, nella Corte Citterio a Perticato, con il nuovo spettacolo di Stefano Andreoli “Super Bella e Super Bestia”. A precedere l’avvio ufficiale, questo sabato, alla chiesa di San Francesco a Mariano Comense, sarà presentata la mostra dei manifesti firmati dall’illustratore Stefano Misesti delle venti edizioni del Festival. Sarà l’occasione per ricordare Raffaella Vaghi. Gli spettacoli sono a ingresso gratuito e in caso di pioggia è prevista un’alternativa al chiuso. Info: 031. 757268 e www.comune.mariano-comense.co.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA