Les Vents Français per il LacMus  Solisti al crocevia della musica
Paul Mayer

Les Vents Français per il LacMus

Solisti al crocevia della musica

Tremezzina: il Festival del lago arriva oggi nell’oasi dell’Isola Comacina

In Tremezzina arrivano i prìncipi degli strumenti a fiato: Les Vents Français. I quattro solisti di fama internazionale - professori nei più importanti conservatori d’Europa e prime parti in alcune delle più rinomate orchestre al mondo - Gilbert Audin, primo fagotto dell’Opéra di Parigi, Paul Mayer, clarinettista, Francois Leleux, oboista e Radovan Vlatković, cornista suonano alle 18.30 nell’oasi incantevole dell’Isola Comacina per LacMus Festival 2019.

Con il pomeriggio odierno, nella location esclusiva obiettivo privilegiato dei progetti dei direttori artistici Louis Lortie e Paolo Bressan, Les Vents Français aprono la loro presenza al festival, che comprenderà anche il concerto di domenica a Villa Carlotta: oggi il gruppo suonerà la Sinfonia Concertante in mi bemolle maggiore KV 297b di Mozart, oggetto di un vero e proprio “giallo” per la sparizione del manoscritto. La LacMus Festival Orchestra completerà il concerto con la Serenata per archi op. 22 di Dvořák.

La sede del concerto si raggiunge con servizio taxi-boat al costo di 5 euro acquistabile all’imbarco di via Somalvico a Ossuccio (nei pressi dell’Antiquarium dell’Isola Comacina) Imbarchi dalle ore 17. I biglietti del concerto, a 40/20 auro, sono come di consueto acquistabili online (lacmusfestival.com) o direttamente in loco.

Prosegue intanto la mostra “È degli angeli un sorriso, questo lago, il verde, i fior” - L’Incanto Musicale del Lago di Como”, allestita al  Museo del Paesaggio del Lago di Como a Villa Mainona di Tremezzo in orari 10-12, 14-18.
Stefano Lamon


© RIPRODUZIONE RISERVATA