Musica senza confini a Como  Arpe e armonica al Sociale

Musica senza confini a Como

Arpe e armonica al Sociale

Questa sera lo spettacolo con la Celtic Harp Orchestra del compositore comasco Fabius Constable e l’armonicista Willi Burger

Musica per Expo, opera del compositore comasco Fabius Constable, in scena stasera alle 20.30 sul palcoscenico del Teatro Sociale di Como: è “Finis Terrae - Musiche dai confini del Mondo”, nell’esecuzione della Celtic Harp Orchestra diretta dall’autore, con un ospite d’eccezione, l’armonicista Willi Burger, per un concerto fatto di sonorità davvero senza confini (biglietti a 20 euro)

L’orchestra d’arpe più grande d’Europa e il suo fondatore e direttore non sono certo nuovi alle collaborazioni: in passato hanno accompagnato artisti eterogenei come Andrea Bocelli e Arnoldo Foà, in una delle sue ultime, indimenticabili interpretazioni, recentemente hanno aperto per Ron e hanno duettato con Janet Harbison, grande vitruosa di arpa celtica, celebre in tutto il mondo. Ora Willi Burger, semplicemente il più grande armonicista classico vivente. Milanese, ottant’anni in gran parte dedicati alla musica, è stato incoronato re del suo strumento già nel 1955, in un concorso indetto dalla Fédération internationale de l’harmonica. Ha inciso numerosi album e si è esibito in tutto il mondo con grandissimo successo, estendendo il vocabolario dello strumento e contribuendo a renderlo immensamente popolare. Non solo classica nel suo smisurato curriculum: ha prestato la sua arte anche a cantautori come Gino Paoli e Luigi Tenco e la sua armonica impreziosisce “La ballata dell’eroe”, una delle primissime canzoni di Fabrizio De André.


© RIPRODUZIONE RISERVATA