“Opera Kids” e Rigoletto  L’opera  per i più piccoli
Il Sociale di Como apre oggi e domani ai bambini

“Opera Kids” e Rigoletto

L’opera per i più piccoli

Como: l’iniziativa diretta ai bambini dai 3 ai 6 anni oggi e domani al Teatro Sociale

Debutto importante, oggi, domenica 8 dicembre, al Teatro Sociale di Como. Per la sua XII edizione, arriva al battesimo del palcoscenico “Opera Kids”, la particolare sezione di Opera Education dedicata ai bambini dai tre ai sei anni. Alle 16 del pomeriggio domenicale, per la stagione Family, ma anche domani, alle 9.30 e alle 11, per le scuole, va in scena “Il Guardiano e il Buffone, ossia Rigoletto (che ride e piange)”, liberamente tratto da Rigoletto di Verdi. L’impresa di ridisegnare la grandiosa (e tragica) opera verdiana, ad hoc per un pubblico di piccoli, è realizzata da Teatro Sociale Aslico, in collaborazione con Unicef e La Città dei Balocchi. La proposta, già di per sé preziosa e allettante per le famiglie, non finisce qui.

Infatti, per preparare al meglio i giovanissimi spettatori, calandoli in un clima di festoso gioco, sono stati organizzati due momenti gratuiti, uno alle 14.30 e l’altro alle 15.30. Saranno incontri preparatori. Nel primo, verranno insegnate ai bambini e ai genitori, arie e coreografie, per avere un ruolo attivo durante lo spettacolo. Chi conosce la filosofia di Opera Education, sa che questo è uno dei temi fondamentali.

Il secondo, realizzato con Unicef, Comitato provinciale di Como, prevede un laboratorio sulla Pigotta. Il progetto è in collaborazione anche con Nati per leggere e Nati per la musica.

Si ricorda che lo spettacolo di oggi pomeriggio è gratuito per le famiglie, grazie alla collaborazione con La Città dei Balocchi. Bisogna essere in possesso dei biglietti (massimo cinque) distribuiti nei giorni scorsi. Info: operaeducation.org. Ma quali sorprese riserva questo particolare allestimento? Vedremo uno spettacolo con pianista, cantante e attore La drammaturgia e la regia sono di Simone Faloppa e Riccardo Olivier, da un’idea di Eco di Fondo. La drammaturgia musicale è firmata da Giorgio Martano, mentre le scene sono di Stefano Zullo e i costumi di Sara Marcucci.

La storia proposta sulla scena è ambientata in un museo del giocattolo dove un guardiano imbranato annuncia l’orario di chiusura al pubblico. Nella sala dei giocattoli di epoca rinascimentale c’è un visitatore che “parla” con i giocattoli del palazzo ducale in miniatura, che, magicamente, si animano….Una fiaba per meglio far comprendere tutti i temi dell’opera originaria. Nel ruolo di Guardiano del Museo e Rigoletto Attore, ci sarà Ivo Randaccio. Il tenore Davide Torlai sarà invece il Visitatore del Museo ma anche il Duca di Mantova, Borsa, Marullo. Al pianoforte, ci sarà Raffaella Angelastri.
Sara Cerrato


© RIPRODUZIONE RISERVATA