Mercoledì 30 Aprile 2014

Primo Maggio con Vitali

Un inedito per i lettori

La copertina dell’inserto in omaggio giovedì 1 maggio con La Provincia. Sotto, Giancarlo e Andrea Vitali (foto Pozzoni)

«Capita a volte che in corso d’opera nascano personaggi che a tutti i costi vogliono avere un parte anche contro le ragioni di un calcolato equilibrio narrativo. Rinunciare a loro sarebbe facile se non avessero una storia personale intrigante al punto da meritare uno spazio purchessia. Così è stato del sagrestano la cui “artrite tattica” meritava pubblicità affinché non si pensi che questa misconosciuta patologia sia nata e morta con il suo primo, storico portatore».

Così Andrea Vitali “spiega” il testo che proponiamo in regalo ai lettori in un inserto in regalo con il giornale di giovedì 1 maggio e che l’autore vuole intitolato “Eziologia di un’artrite tattica”. Si tratta di un capitolo “mancante” del romanzo “Premiata Ditta Sorelle Ficcadenti” che lo scrittore bellanese ha mandato in libreria, con il solito successo, appena qualche settimana fa. Pubblicato solo nell’edizione digitale del libro, l’episodio che potete leggere nell’inserto è a firma di un eteronimo dello stesso Vitali: Aristarco Pathé, storico e medico locale, che dal suo scrittoio a Bellano, nel 1920, ci porta ancora più indietro nel tempo: la vicenda inizia infatti intorno al 1630.

Il testo di Vitali è corredato dalla riproduzione di una serie di incisioni firmate da Giancarlo Vitali.

© riproduzione riservata