Ricordate la canzone d’autore?  La ravviva Alessandro Sipolo
Alessandro Sipolo

Ricordate la canzone d’autore?

La ravviva Alessandro Sipolo

L’autore bresciano questa sera sul palco de All’Unaetrentacinquecirca di Cantù con i brani di “Eppur bisogna andare”

Canzone d’autore stasera, venerdì 5 aprile, All’Unaetrentacinquecirca di Cantù con il bresciano Alessandro Sipolo che presenta i brani del suo ultimo album, il terzo, “Un altro equilibrio”, pubblicato il 25 gennaio.

Si era fatto notare sei anni fa con l’esordio “Eppur bisogna andare”, prodotto da Giorgio Cordini, storico collaboratore di Fabrizio De André, concept album sulla Resistenza che vinse, come migliore album d’esordio, il Premio Beppe Gentile 2014 (il riconoscimento istituto da questo quotidiano in memoria del collega prematuramente scomparso).

Il bis è arrivato l’anno successivo, con “Eresie” che vanta ospiti importanti come il batterista Ellade Bandini (Guccini, De André e tanti altri), Alessandro “Finaz” Finazzo della Bandabardò, il bassista Max Gabanizza e Alessandro “Asso” Stefana, la chitarra di Vinicio Capossela. Finalista al Premio Tenco sia per l’album che per il brano “Comunhão Liberação”, vince Musicultura 2017 con un’altra canzone, “Cresceremo anche noi”.

Tra i pezzi di questo nuovo disco spiccano “Le città invisibili”, omaggio a Italo Calvino, “Sisifo” che guarda ad Albert Camus e “La deriva”, quasi una nuova “Avventura a Durango” nell’era Trump.

Sul palco di via Papa Giovanni XXIII 7 alle 21,30 sarà accompagnato da Paolo Malacarne alla tromba e dal chitarrista Omar Ghazoul i. Domani sera nel club canturino sarà la volta dei Donkeys Forever con il tributo agli Stones di “Let it bleed”.
A. Bru.


© RIPRODUZIONE RISERVATA