Torna a vibrare il Festival della chitarra: a Menaggio cinque giorni di concerti

Eventi Dopo un anno a scartamento ridotto, la manifestazione torna a pieno regime. Dal 24 al 28 agosto musica e workshop grazie all’impegno di Fabian Lavia e Ferraz

Torna a vibrare il Festival della chitarra: a Menaggio cinque giorni di concerti
Dilene Ferraz e Sergio Fabian Lavia

Il “Festival internazionale di chitarra” di Menaggio giunge alla quattordicesima edizione e dopo un anno in cui aveva, giocoforza, accontentarsi di un’unica giornata, torna agli splendori di un tempo.

Si svolgerà dal 24 al 28 agosto: cinque giorni di concerti, workshop, incontri sul filo delle corde, ma anche delle voci e delle suggestioni. Questo festival un vero e proprio fiore all’occhiello per Menaggio, un evento che punta sulla qualità rivolgendosi a un pubblico di appassionati che, sulla carta, dovrebbero essere meno numerosi. Invece accade sempre il miracolo, perché la bellezza della musica convince tutti: l’esperto chitarrista che accorre ad ascoltare dei maestri quanto il turista che scopre, magari per caso, questo evento e si lascia catturare.

Anima dell’evento

Anima dell’evento, fin dalla sua prima edizione, il chitarrista argentino Sergio Fabian Lavia, da tanti anni menaggino d’adozione assieme alla sua compagna, la cantante Dilene Ferraz. Assieme formano un duo musicali di grande intensità, ma anche come organizzatori non si danno mai per vinti e hanno continuato a credere nella bontà di questa idea, superando sempre tutti gli ostacoli.

Apertura

Il festival quest’anno sarà aperto dal cantautore Alberto Massidda con Roberto Deidda, un’occasione per ascoltare brani dove la chitarra non gioca un ruolo secondario. Omaggio ad Astor Piazzolla grazie alla flautista Irene Sacchetti e al chitarrista Fabio Bussola, che l’anno scorso hanno esordito discograficamente con “Sudamerica”, dedicato proprio al grande compositore di Buenos Aires nel centenario della nascita.

Il 25 The Blues Spirit, ovvero Gigi Ceresa e Peter Norman per portare un po’ di “musica del diavolo” sul lago, e poi un altro duo, quello formato da Juan Pablo Esmok Lew e Federico D’Attellis, intenti a esplorare il repertorio argentino. Li ritroveremo anche il 26, per una session aperta con altri partecipanti al festival mentre in serata il doppio concerto di Stella Cruz e Sandro Schneebeli e del Trio In Breve, formato dai chitarristi francesi Frédéric Bernard e Eric Franceries e dal violoncellista ucraino pluripremiato Igor Kiritchenko. Sabato 27 si apre con i giovani Zenit per proseguire con Dilene Ferraz e Sergio Lavia: la loro performance nel loro festival non può mancare ed è uno dei momenti più attesi.

Gli sloveni Vojko Vešligaj alla chitarra e Mitja Režman, al basso acustico chiuderanno la giornata con la loro combinazione di musica classica, jazz, world music, rhythm’n’blues e tante altre esperienze musicali. Infine, domenica 28, da São Paulo, il Trio da Tica con la voce della cantante italo-brasiliana Francesca Prisco. Chiusura affidata al chitarrista compositore Ganesh Del Vescovo. A partire dal pomeriggio, come sempre, i vicoli e i locali di Menaggio si animeranno con gli “aperitivi musicali” in cui si esibiscono numerosi artisti.

Come sempre un grande evento non solo per gli amanti della chitarra, ma per gli appassionati di musica e per chi ama l’atmosfera unica di un’intera città in festa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True