Tra musica e teatro. E l’ospite è Tomelleri

Eventi Questa sera a Villa Erba il Lemon Live dei Jaga Pirates. Sul palco 5 speciali performer

Tra musica e teatro. E l’ospite è Tomelleri
I Jaga Pirates stasera a Cernobbio per un evento nell’ambito del Piano integrato per la cultura

Una serata speciale, che vedrà sul palco cinque musicisti-attori e un ospite speciale: Paolo Tomelleri.

Stasera, martedì 19 luglio, alle 21 nel parco di Villa Erba – a conclusione del Festival “Como Città della musica” del Teatro Sociale di Como e nell’ambito del Pic, “Piano Integrato per la Cultura, un tesoro di territorio” - andrà in scena, infatti, il Lemon Live Show dei Jaga Pirates: la band teatrale formata da Stefano Annoni, Luca Rodella, Roberto Dibitonto, Diego Paul Galtieri e Francesco Marchetti regalerà al pubblico due ore di musica, sketch teatrali e grande energia con la partecipazione straordinaria di uno tra i più celebri polistrumentisti italiani e internazionali. «Siamo molto emozionati e carichi di tornare sul palco con Paolo Tomelleri», racconta l’attore comasco Stefano “Steve” Annoni, «perché abbiamo già avuto modo di suonare insieme a lui in un’altra occasione – al Base Milano, per la Milano Music Week - e da subito ci ha dimostrato grande entusiasmo e apprezzamento, suggerendo lui stesso di riproporre l’esperienza. Quello di stasera, però, è una sorta di debutto, perché il pubblico vedrà il meglio del nostro repertorio, pezzi storici del teatro canzone di Enzo Jannacci e Giorgio Gaber - a cui lo stesso Tomelleri ha contribuito, a suo tempo, con il clarinetto e altri strumenti – e diversi sketch teatrali. Sarà un versione più ricca di musica, rispetto ad altre versioni dello spettacolo che abbiamo proposto in precedenza».

Il progetto

Il progetto dei Jaga Pirates è nato dalla Compagnia del Cipresso, compagnia di teatro musicale formata da ex allievi della Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi e dei Corsi di Jazz della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado, che dal 2014 conduce un progetto site-specific al Cimitero Monumentale di Milano, in occasione delle Giornate dei Musei a Cielo Aperto.

Attivi dal 2018 con “Aspettando i Limoni”, hanno calcato diversi palchi con sempre maggiore successo, dall’Outside Festival 2019 presso il Castello Sforzesco di Milano alla Zelig Covid Night del 2020, passando per la diretta streaming dal Centro Asteria di Milano con lo spettacolo “Fuoco Ai Limoni” - in una speciale versione Capodanno - e portando in tutta Italia la tournée estiva prodotta dal Teatro Franco Parenti di Milano: «Si tratta di un genere particolare, perché è di fatto una rivisitazione del teatro canzone – quasi un “musical” - con una band che suona dal vivo e che è composta da attori e musicisti mischiati sul palco. I riscontri finora sono stati sempre molto positivi e la cosa più bella è che intercettiamo un pubblico vario: i giovani – anche adolescenti – scoprono nuove canzoni o le ascoltano in una versione diversa e allo stesso tempo anche i più nostalgici ritrovano un repertorio a loro noto e caro».

Omaggio

Un omaggio diverso dal solito a Gaber e Jannacci, che nello spettacolo “battibeccano” nostalgici sulle gioie e i dolori della vita, attraversando bolge infernali a suon di musica, accompagnati dai versi più poetici, arrabbiati e buffi delle loro eterne canzoni. La serata è ad ingresso libero fino ad esaurimento posti. Non è necessaria la prenotazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True