Un viaggio nell’immaginazione  Il rock raccontato e suonato ad arte
Ezio Guaitamacchi e Brunella Boschetti Venturi in una foto di Andrea Butti

Un viaggio nell’immaginazione

Il rock raccontato e suonato ad arte

La presentazione dell’ultimo libro di Ezio Guaitamacchi spunto per uno spettacolo multidimediale memorabile all’Officina della Musica

Bellezza, cultura, storie, curiosità, notizie di gossip, costume e società, aneddoti divertenti e alcuni dei brani che hanno segnato intere generazioni.

Si potrebbe condensare così, lo scorso pomeriggio domenicale di “Aspettando Parolario” che ha visto protagonisti, all’Officina della Musica di Como, gli autori Ezio Guaitamacchi e Leonardo Follieri, per presentare la loro ultima fatica letteraria, dal titolo “Rock e Arte”, edita da Hoepli, che racconta sessant’anni di rock attraverso parole, immagini, copertine di dischi, fotografie, poster e quadri, sottolineando come, nel tempo, musica e arte visiva si siano incontrate e mescolate, dando vita a capolavori. Con loro, sul palco, si sono alternati la straordinaria voce di Brunella Boschetti Venturi e l’incredibile talento del ritrattista rock Carlo Montana, che ha dipinto dal vivo un giovane e misterioso Bob Dylan, sulle note della leggendaria “Mr. Tambourine Man”, eseguita magistralmente dalla coppia Boschetti – Guaitamacchi.

Un vero e proprio viaggio nella musica e nell’immaginazione, che ha incantato il numeroso e attento pubblico presente e toccato le figure di Elvis Presley, Andy Warhol, Lou Reed, Buddy Holly, Peter Blake (autore della famosa copertina dell’album Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band dei Beatles), The Rolling Stones, David Bowie, The Velvet Underground e molti altri, disegnandone relazioni, rapporti e fortunate collaborazioni.n 
Alessia Roversi


© RIPRODUZIONE RISERVATA