Una parte nel “Così fan tutte” Il Sociale seleziona 40 giovani
Uno spettacolo al Teatro Sociale (Foto by Archivio)

Una parte nel “Così fan tutte”
Il Sociale seleziona 40 giovani

Mercoledì alle 18 il Teatro Sociale offrirà un’opportunità per quaranta giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni

Non si tratta di un lavoro ma di sicuro un’esperienza del genere, sul palcoscenico, difficilmente si dimenticherà. Mercoledì 10 febbraio alle 18 il Teatro Sociale offrirà un’opportunità per quaranta giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni che potranno calcare il palcoscenico dopo avere frequentato una serie di laboratori per preparare anche chi non ha mai messo piede in scena per un ruolo all’interno di un’opera. Si tratta di “Così fan tutte”, l’opera musicata da Wolfgang Amadeus Mozart che chiuderà la trilogia dapontiana (dopo “Don Giovanni” e “Le nozze di Figaro”) aprendo la prossima Stagione notte del teatro il 4 ottobre con repliche il 6 e l’8. Giovani sono, infatti, anche Guglielmo, Ferrando, Dorabella e Fiordiligi, i quattro protagonisti di questo capolavoro che porta come sottotitolo “La scola degli amanti”: amicizia, amore, sesso, odio e tradimento attraversano i due atti di questo capolavoro che non cessa di affascinare a più di duecento anni dalla sua prima rappresentazione. E le due coppie, nella visione del regista Francesco Micheli si moltiplicheranno per dieci: quindi venti ragazze e altrettanti ragazzi divideranno la ribalta con i cantanti. La nuova produzione di OperaLombardia ricerca in tutte le città in cui verrà rappresentata un gruppo di giovani che vogliano entrare a far parte di questo spettacolo frequentando una serie di laboratori gratuiti il 28 febbraio, il 3 aprile, l’8 maggio e il 19 giugno, sempre dalle 10 alle 14 per poi passare alla produzione vera e propria che prevede un laboratorio alla settimana dal 5 settembre in poi (il calendario è ancora da definire), un antepiano il 29 settembre e poi le tre recite del 4, 6 e 8 ottobre.

Come detto l’incontro di “reclutamento” sarà domani pomeriggio alle 18. Non è la prima volta, ma è certo che visto il grandissimo successo del progetto “200.com” che ha portato e ancora porterà non professionisti a partecipare all’allestimento della grande opera estiva del festival “Como città della musica” (è in produzione “L’elisir d’amore di Donizetti), il teatro si apre sempre di più alla cittadinanza. Si tratta di un rapporto biunivoco che ha avuto in questi anni esiti perfino insperati in termini di partecipazione popolare. Informazioni e dettagli sul progetto sul sito www.teatrosocialecomo.it, e-mail: szanon@aslico.org


© RIPRODUZIONE RISERVATA