Altro treno cancellato Giorni da incubo  sulla Milano-Asso
Un’immagine di repertorio dei pendolari della Milano-Asso

Altro treno cancellato
Giorni da incubo
sulla Milano-Asso

Giorni difficili per Trenord e per centinaia di pendolari: ieri soppresso il 5.36 per un guasto sulla linea. Quello delle 6.36 è invece arrivato alla stazione di Cadorna con 20 minuti di ritardo per un problema al convoglio

Un treno soppresso, un altro in forte ritardo a causa di un guasto. Si è chiusa così ieri mattina, sulla linea ferroviaria Milano-Asso, una settimana da incubo per Trenord e per migliaia di pendolari che ogni giorno fanno la spola tra l’Erbese e Milano: il punto più basso è stato toccato mercoledì, quando venti viaggiatori a bordo di un autobus sostitutivo sono stati dimenticati dal treno partito dalla stazione di Erba.
Ieri i problemi sono sorti con il primo treno della mattina, che sarebbe dovuto partire dalla stazione di Canzo-Asso alle 5.36. Peccato che quel treno non sia mosso: «Siamo arrivati in stazione e non c’era alcun treno in partenza - racconta Giovanni Franchina - ma a noi utenti non è stata data alcuna comunicazione».

I servizi su “La Provincia” di sabato 5 marzo 2016


© RIPRODUZIONE RISERVATA