Anziani truffati a Ponte Lambro e Pusiano  Caccia al falso tecnico dell’acqua
Un controllo dei carabinieri (Foto by Stefano Bartesaghi)

Anziani truffati a Ponte Lambro e Pusiano

Caccia al falso tecnico dell’acqua

Sempre la stessa tecnica: «Devo controllare la qualità dell’acqua, mettete soldi e gioielli in frigorifero». E in pochi istanti sono spariti preziosi e duemila euro in contanti

Si presenta con tanto di pettorina da lavoro e cappellino, come tecnico del Comune. «Sono in corso controlli sulla qualità dell’acqua. Prima di aprire il rubinetto metta contanti e oggetti in oro in frigorifero. Altrimenti rischiano di essere danneggiati dalle esalazioni». Due truffe sono state compiute ad altrettanti anziani di Ponte Lambro e Pusiano con questa tecnica nella mattinata di giovedì 7 giugno. Nel primo caso il malvivente ha agito in via Fiume fuggendo poi con due anellini e 130 euro in contanti. Ben più importante il bottino del secondo furto, messo a segno in via Mazzini a Pusiano dove ha lasciato l’abitazione della sua vittima con alcuni gioielli e contanti per 1.800 euro. In entrambi i casi è stata presentata denuncia ai carabinieri di Erba che raccomandano di non aprire a sconosciuti anche se dovessero mostrare tesserini o autorizzazioni. Basta una telefonata per informarsi sulle reali intenzioni dell’uomo. Che ieri ha messo a segno ancora due truffe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA