Spari al luna park  per “vendicare” il figlio  Arrestato dai carabinieri
CANZO - Due feriti dagli spari

Spari al luna park

per “vendicare” il figlio

Arrestato dai carabinieri

Canzo, uomo di 52 anni di Albavilla in cella per elsioni

Voleva vendicare il figlio, picchiato il giorno prima da un gruppo di ragazzini. Per questo motivo un uomo di 52 anni di Albavilla, si è presentato armato di pistola ieri pomeriggio al luna park allestito nella piazza del mercato di Canzo. L’uomo si è messo a cercare un ragazzo di 16 anni, lo ha trovato, lo ha trascinato dietro una delle giostre e gli ha sparato un colpo di pistola al polpaccio. Quindi, nel tentativo di nascondere l’arma nei pantaloni, gli è partito un secondo colpo che lo ha ferito a un gluteo.

Nella nottata i carabinieri, dopo aver ricostruito quanto accaduto, hanno arrestato l’uomo - portato al Sant’Anna per la ferita che lui stesso si era procurato - con l’accusa di lesioni, porto e detenzione abusiva di arma da sparo.

I carabinieri sono riusciti a scoprire che il raid era legato a un pestaggio avvenuto il giorno prima sempre al luna park di Canzo, dove il figlio dell’uomo ora in cella era stato aggredito e picchiato dal sedicenne ferito ieri.

Nessuno dei feriti è fortunatamente in gravi condizioni


© RIPRODUZIONE RISERVATA