Automobilista fugge al posto di controllo  Una nottata di inseguimenti a Anzano
Il luogo dove l’uomo era stato raggiunto (Foto by Stefano Bartesaghi)

Automobilista fugge al posto di controllo

Una nottata di inseguimenti a Anzano

Lunedì alle 21,30 un uomo di Alzate ha ignorato l’alt di una pattuglia di finanzieri. Mobilitati anche i carabinieri, è quindi finito in un cortile. Aveva della droga: denunciato

Una serata da far west in pieno centro ad Anzano del Parco. Un uomo di 32 anni, residente ad Alzate Brianza, non si è fermato al posto di controllo dei Baschi Verdi della Guardia di Finanza ed è stato inseguito, fermato e trovato in possesso di sostanze stupefacenti.

Questo è quello che è successo nella serata di lunedì tra il centro storico e la zona del centro sportivo, in via Valera e via per Monguzzo. Una serata iniziata a Inverigo, dove infatti i finanzieri stavano effettuando controlli all’altezza del ristorante Rigamonti Grill, sulla strada provinciale Como-Bergamo, tra Inverigo e Lambrugo.

Durante le operazioni di verifica sui veicoli in transito hanno intimato all’uomo di fermarsi. L’automobilista, però, ha fatto finta di rallentare per fermarsi, ma poi ha tirato dritto, ha forzato il posto di blocco ed è fuggito sulla Briantea lanciandosi a folle velocità in direzione di Como.

L’episodio si è verificato intorno alle 21.30. Non appena è stato forzato il posto di blocco, l’uomo è stato inseguito e sono stati chiesti i rinforzi. L’uomo avrebbe proseguito a velocità elevata, inseguito dai militari e dai colleghi che velocemente si sono portati nella zona, per tutto il tratto di provinciale che percorre Lurago d’Erba.

Infine, per cercare di far perdere le proprie tracce, si è inerpicato per le stradine della parte storica di Anzano del Parco, in via Volta - la costa come la chiamano gli anzanesi - che dalla zona della Valera del cimitero sale verso la chiesa parrocchiale di San Michele.

L’uomo poi finito in uno dei cortili del centro del paese, ha prontamente abbandonato la vettura e in pochi attimi ha scavalcato il muro che divide l’abitato dall’ampio parco di Villa Carcano, dimora settecentesca, cuore verde e storico di Anzano.

Un via vai di sirene spiegate e mezzi delle forze dell’ordine che ha spaventato i residenti. A bordo dell’auto è stato trovato un grammo di hascisc: la perquisizione è proseguita nella sua abitazione dove sarebbero stati trovati altri 20 grammi della stessa sostanza stupefacente e uno di cocaina. Per l’uomo è scattata la denuncia a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale, guida sotto effetto di sostanze stupefacenti e detenzione delle stesse.


© RIPRODUZIONE RISERVATA