Erba, appello dei negozi  «Fate la sosta breve in tutto il centro»
I parcheggi in corso 25 Aprile: i commercianti chiedono la prima mezz’ora gratis anche qui

Erba, appello dei negozi

«Fate la sosta breve in tutto il centro»

Le lamentele dei commercianti contro il Comune «Siamo contenti della soluzione in piazza del Mercato

«Anche noi paghiamo le tasse. E anche noi vogliamo la prima mezz’ora di parcheggio gratuita».

A pochi giorni dall’avvio della sosta breve in piazza del Mercato, da corso 25 Aprile si alza la voce dei negozianti che chiedono diritti uguali per tutti. Confcommercio invita alla calma: «La sosta breve arriverà presto anche qui, non ci sono dubbi. Ma prima è giusto vedere se il sistema funziona in un contesto ristretto».

Se ci mettiamo nei panni di chi lavora in corso 25 Aprile, piuttosto che in via Volta o in via Dante, la richiesta non fa una piega. Da quando l’amministrazione ha avviato la sosta breve gratuita nei cinquanta parcheggi a strisce blu dell’area mercatale, la città è divisa in due: in piazza la prima mezz’ora non si paga, basta esporre il disco orario; in tutte le altre vie del centro bisogna pagare almeno 40 centesimi per mezz’ora di sosta (la tariffa minima non cambia anche per chi si ferma solo cinque minuti).

Una situazione che non piace a Onorato Fusi del Delikatessen, la storica gastronomia che si trova nel cuore di corso 25 Aprile. «Ho letto dell’arrivo della sosta breve in piazza del Mercato - dice Fusi - e ho visto sul giornale le fotografie con gli operai impegnati a posare i nuovi cartelli. Non capisco: non siamo tutti uguali? Io sono anni che propongo questa misura per favorire chi si ferma solo pochi minuti e ora me la ritrovo in una sola parte della città».

© RIPRODUZIONE RISERVATA