Erba, due taxi sono troppi  Nessuno vuole la licenza
A Erba rimarrà in servizio un solo taxi: la seconda licenza sarà restituita alla Provincia

Erba, due taxi sono troppi

Nessuno vuole la licenza

Autorizzazioni del 2014, un autista aveva lasciato dopo un anno

«Inutile insistere, non c’è lavoro per tutti». Ma l’ex vice sindaco è scettico

Un taxi per Erba è più che sufficiente. Alla fine della prossima settimana il consiglio comunale discuterà una modifica del regolamento per la disciplina del servizio taxi: di fatto i consiglieri approveranno la restituzione all’Amministrazione provinciale di Como di una delle due licenze che furono concesse nel 2014. Come è noto, già da due anni a Erba è attivo un solo taxi: uno dei due autisti che ottennero la licenza, infatti, lasciò dopo 12 mesi dall’avvio del servizio.

«La modifica al regolamento che verrà discussa la prossima settimana in consiglio - fanno sapere da Palazzo Majnoni - è necessaria perché non si può mantenere a lungo una licenza senza riassegnarla. Vista l’esperienza degli ultimi anni, e ritenendo più che sufficiente la presenza di un solo taxi, non resta che restituirla alla Provincia di Como». Una scelta che lascia perplesso Claudio Ghislanzoni, già vicesindaco e ora capogruppo di Fratelli d’Italia. Per una città che vuole incrementare il turismo - questo almeno è il programma annunciato dall’amministrazione - rinunciare definitivamente a un taxi non mi pare una grande scelta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA