Erba, ora tocca ai parcheggi  Asfaltature in centro e in periferia
I parcheggi in via Volta verranno rifatti (Foto by Stefano Bartesaghi)

Erba, ora tocca ai parcheggi

Asfaltature in centro e in periferia

Tra oggi e domani aprono i cantieri nelle vie Volta e Torti, poi si passerà a via Trento. Invariati i posti auto e l’assessore Nava promette: «Ne ricaveremo alcuni per le moto»

Tra oggi, giovedì 3 ottobre, e domani tocca ai parcheggi di via Volta e al tratto mancante di via Torti, poi verrà il turno dell’ampia area di sosta di via Trento. Passano da qui le ultime asfaltature in programma nel 2016: in tutti i casi si tratta di interventi molto attesi da parte dei residenti.

Anche se i lavori provocheranno inevitabilmente qualche disagio al traffico. Entro Natale ci saranno poi i primi interventi sull’illuminazione pubblica, a partire dalla Corte dei Maghi al buio da 15 mesi.Spiega l’assessore ai lavori pubblici Alessio Nava : «Verranno asfaltati i nove parcheggi a lato strada che si trovano in via Volta a pochi passi dall’incrocio con via Fiume, un tratto particolarmente ammalorato, e la parte di via Torti che ancora non è stata sistemata».

Per quanto riguarda i parcheggi, la polizia locale ha disposto il divieto di sosta con rimozione forzata dalle 13 fino al termine dei lavori: nel pomeriggio, insomma, il centro città perderà nove posti auto. «I parcheggi - dice l’assessore - verranno sistemati nel corso del pomeriggio anche perché il giovedì mattina c’è il mercato e a Erba arrivano sempre molte automobili».

«Quanto a via Torti, nella frazione di San Maurizio, verrà sistemata o questa mattina o nel corso della giornata di domani: in ogni caso tutto si concluderà nel giro di due giorni».

In via Trento, a seguito delle asfaltature, gli operai dovranno rifare tutta la segnaletica orizzontale. «Chiederò di ricavare qualche posto per le motociclette tra i tanti riservati alle automobili - ribadisce l’assessore - una richiesta avanzata da tanti cittadini che si muovono sulle due ruote e non hanno spazi regolari a sufficienza per lasciare il proprio mezzo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA