Erba, telelaser bloccato  Controlli rinviati, niente multe

Erba, telelaser bloccato

Controlli rinviati, niente multe

L’apparecchiatura erbese resta in coda per la revisione a Roma: sono abilitati solo due centri. «Impossibile prevedere quando tornerà». Resta attivo solo il tutor di Merone sulla Valassina

Il telelaser sulle strade di Erba? Chissà quando lo rivedremo. A seguito delle disposizioni del Ministero dell’Interno, che alla fine di giugno ha imposto la revisione di tutti gli apparecchi, anche il Comune di Erba ha inviato a Roma il proprio dispositivo.

Ma i centri abilitati dal Ministero sono soltanto due e in queste settimane devono certificare apparecchi provenienti da tutto il paese: «Abbiamo disposto l’impegno di spesa per la revisione (800 euro, ndr) e abbiamo inviato il telelaser a Roma - dice il comandante della polizia locale Giovanni Marco Giglio - ma non sappiamo quando tornerà a casa».

In questo caso è ovviamente difficile trovare un cittadino che si lamenti per la mancanza dei controlli, ma gli agenti hanno perso uno strumento prezioso sul fronte della sicurezza stradale. I rilevamenti a Erba sono fermi dalla fine di giugno, in una città in cui nel solo 2014 sono stati effettuati 162 appostamenti con telelaser e sono state accertate più di 300 violazioni.

Nessun blocco, invece, per il tutor installato dalla Provincia di Como sulla Valassina, nel Comune di Merone: la circolare del ministero fa riferimento infatti ai soli dispositivi mobili.In attesa di sviluppi, ai vigili non resta che effettuare posti di blocco per verificare i documenti di guida e per misurare il tasso alcolemico dei conducenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA