Eupilio boccia il gironcino  «Più pericoli per la viabilità»
I tre promotori della petizione davanti al municipio: Pompilio Sturda, Davide Tacchini e Andrea Mauri

Eupilio boccia il gironcino

«Più pericoli per la viabilità»

Raccolte 446 firme contro il nuovo senso unico in via Scheibler. Si chiede di anticipare la fine della sperimentazione fissata a fine agosto

Sono 446 le firme di protesta raccolte in tre settimane: il senso unico su via Scheibler sembra proprio non piacere. La nuova viabilità è stata introdotta in via sperimentale per sei mesi il primo marzo scorso ma il senso unico su via Emilio Scheibler da subito ha visto molti residenti contrari per una serie di motivi.

Anzitutto l’allungarsi dei tempi e dei chilometri per arrivare alle proprie abitazioni, le difficoltà di manovra per entrare nei passi carrabili, la minore sicurezza anche per i pedoni perché le auto andrebbero più veloci avendo la via libera.

La strada è quella utilizzata da chi, dalla Como - Lecco, raggiunge la Vallassina passando da Eupilio. Un buon numero di auto insomma.

Lunedì mattina le firme sono state portate materialmente in Comune dalle tre persone che le hanno raccolte, due esponenti della minoranza consiliare: Pompillio Sturdà e Davide Tacchini, e anche Andrea Mauri. «Abbiamo riempito di firme 26 moduli in tre settimane, 446 sottoscrizioni in tutto, se avessimo continuato la raccolta ne avremmo avute tante altre ma abbiamo preferito fermarci e depositare la documentazione – spiega Sturdà -. Ora ci aspettiamo una risposta dall’amministrazione».

Insomma la sperimentazione secondo i residenti andrebbe interrotta subita: il sindaco Alessandro Spinelli ha però ripetuto più volte di voler aspettare il termine di fine agosto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA