I fans di Ghislanzoni non mollano  «A Erba non si umilia Forza Italia»
Marcella Tili e Claudio Ghislanzoni (Foto by Archivio)

I fans di Ghislanzoni non mollano

«A Erba non si umilia Forza Italia»

La capogruppo Proserpio infiamma la lotta all’interno del centrodestra contro la Lega. In 27 firmano una lettera ai dirigenti: «Lo sostiene la stragrande maggioranza degli iscritti»

«La stragrande maggioranza degli iscritti a Forza Italia sostiene la candidatura di Claudio Ghislanzoni, così come Fratelli d’Italia e la civica Noi di Erba. Basta umiliare e avvilire il nostro partito». È il capogruppo di maggioranza Anna Proserpio a riaprire la guerra nel centrodestra.

Lo fa con una lettera - firmata da 27 esponenti di Forza Italia - indirizzata ai piani alti del partito: i coordinatori Mariastella Gelmini e Alessandro Fermi, il commissario erbese Andrea Maspero e il direttivo provinciale.La lettera segue mesi di guerre interne in vista delle prossime elezioni. La contrapposizione è nota: da un lato ci sono il primo cittadino uscente Marcella Tili e buona parte dei consiglieri comunali di maggioranza che vorrebbero candidare a sindaco Ghislanzoni; sul nome del vicesindaco è calato però il veto della Lega, che chiede discontinuità con l’era Tili.

L’alleanza con il Carroccio è ritenuta indispensabile ai piani alti di Forza Italia, pronta a correre al fianco dei leghisti rinunciando a Ghislanzoni e ai suoi sodali. Il problema è che a Erba buona parte dei forzisti, a partire dalla Proserpio, è schierata con Ghislanzoni e chiede di abbandonare la Lega per correre con l’attuale vicesindaco.

La lettera è arrivata a destinazione, e i capi del partito berlusconiano non l’hanno presa troppo bene. Da Fermi a Maspero, la risposta non cambia: «No comment. Abbiamo ricevuto la lettera, ma preferiamo non commentare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA