Ladri nel capanno degli artisti  Dopo i conigli rubano pure la scala
Lo storico ciliegio in zona Rebecc, usato dagli studenti di Brera per il panorama che offre

Ladri nel capanno degli artisti

Dopo i conigli rubano pure la scala

Orsenigo: raid nell’area verde più suggestiva, usata dagli studenti dell’Accademia di Brera per il bellissimo panorama che offre

Nelle campagne di Orsenigo, in uno dei pochi posti non cancellato dalle urbanizzazioni degli ultimi quarant’anni, un capanno con campo diventa il market dei ladri di campagna. Un accanimento che negli ultimi giorni ha raggiunto l’apice. Rubata una pesante scala a chiocciola in ghisa che portava su un vecchio e robusto ciliegio, una fresa e un aratro e in ultimo anche delle travi in legno per tetti e costruzioni.

Teatro del “mercato” dei ladri contadini un campo in una zona agricola e di tutela ambientale tra le più belle del paese: si tratta dei campi tra le località del Rebecc e del Campdascèn (Campo di Cima). Una zona talmente bella e suggestiva che in primavera da anni, venivano anche studenti della rinomata Accademia di Brera di Milano. Studenti che utilizzavano il vecchio ciliegio e la scala in ghisa rubata dai ladri per salire sulla cima della pianta: qui il proprietario aveva creato un ampio piano dove gli artisti potevano posizionare i loro cavalletti e potevano dipingere con uno sguardo sulle Prealpi e sui laghi minori della Brianza.

Nei giorni scorsi l’amara sorpresa: la scala era sparita. In passato più volte i ladri erano passati: nel mirino erano finiti i conigli, poi la frutta e la verdura e quindi le galline.


© RIPRODUZIONE RISERVATA