Lambrugo, appello dopo la tragedia  «Via Stoppani va resa più sicura»
I soccorsi dopo l’investimento (Foto by Bartesaghi)

Lambrugo, appello dopo la tragedia

«Via Stoppani va resa più sicura»

Nel punto dove è stato travolto e ucciso il gommista erano stati tolti i dossi: «Bisogna trovare delle alternative per impedire agli automobilisti di correre troppo»

Prosegue in queste ore in paese il lutto per la morte di Luciano Egman, 74 anni, titolare dell’autolavaggio e officina gommista “Service Car” di via Stoppani, investito giovedì sera mentre tornava casa a piedi.

In molti si sono stretti attorno ai figli e alla famiglia, che si è chiusa nel silenzio e nel dolore. Per ora non è stata ancora fissata la data del funerale: è stata infatti disposta l’autopsia sul cadavere dell’anziano lambrughese.

Nella via il Comune aveva effettuato la rimozione dei dossi, obtorto collo, rispettando il pronunciamento della Polstrada e della Prefettura di Como: i dissuasori infatti presentavano una serie di difformità.

«Senza dossi le strade diventano molto più pericolose – commenta Ileana Casagrande, responsabile lambrughese dell’Associazione nazionale familiari vittime della strada – Per questo abbiamo chiesto delucidazioni anche alla Prefettura. Bisogna trovare soluzioni per la sicurezza».

«Ora è il momento della vicinanza famiglia, ma una riflessione andrà aperta – commenta il capogruppo di minoranza, Vasco Dossena – Se si tolgono i dossi bisogna poi trovare soluzioni alternative: questo lo dicevamo già da luglio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA