Studente che aggredì l’autista  Il liceo non lo punirà
L’intervento di polizia locale e ambulanza dopo l’aggressione all’autista di Asf

Studente che aggredì l’autista

Il liceo non lo punirà

I l dirigente De Agostini: «Non siamo responsabili per quello che avviene fuori dal nostro istituto»

Stupore e dispiacere, ma anche cautela in attesa che vengano chiariti i fatti. Il diverbio tra uno studente del liceo Carlo Porta e un autista di Asf Autolinee, terminato con un’aggressione ai danni di quest’ultimo, ha lasciato tutti interdetti: dal preside al comitato genitori, passando per gli studenti che hanno assistito alla scena. L’autista è stato dimesso dall’ospedale con cinque giorni giorni di prognosi e ha sporto denuncia contro il ragazzo diciottenne.

I fatti risalgono a martedì. Alle 13, in piazza de la Salle, uno studente ha iniziato a discutere con l’autista della corsa C91: tra i due sarebbero volati degli insulti, poi il ragazzo avrebbe colpito al volto il conducente del bus; di certo l’uomo, 49 anni, è caduto a terra e ha battuto la testa. Sul posto è arrivata l’ambulanza del Lariosoccorso e l’autista è stato trasportato al Fatebenefratelli in codice verde; la prognosi è di cinque giorni.

Di lì a poco gli agenti della polizia locale di Erba hanno individuato il responsabile. Il giovane - da poco maggiorenne, studente dell’ultimo anno al liceo erbese - è stato portato al comando e alla presenza dei propri genitori e del comandante Giovanni Marco Giglio avrebbe riconosciuto il proprio errore. A quanto risulta, l’autista avrebbe comunque deciso di sporgere denuncia contro l’aggressore.

E dalla scuola dicono: «Nonostante la lite sia avvenuta all’esterno della nostra scuola ha riguardato un nostro ragazzo e a mia memoria è il primo caso che coinvolge uno studente del Carlo Porta. Anche se non conosco la dinamica dei fatti, spetterà alle autorità accertarla con precisione, è chiaro che un episodio di questo genere mi addolora a prescindere da chi abbia sbagliato».


© RIPRODUZIONE RISERVATA