A Villa del Balbianello  ripartono i matrimoni
Il matrimonio celebrato ieri a Villa del Balbianello (foto di Cristiano Ostinelli)

A Villa del Balbianello

ripartono i matrimoni

Mercoledì sono state celebrate le prime nozze dopo il blocco per l’emergenza. Quest’anno erano previste 120 cerimonie, quasi tutte rinviate. Galli: «Ma per il 2021 siamo già vicini al sold out»

Sventola il Tricolore su Villa del Balbianello e non solo perché dopo 21 spedizioni il conte Guido Monzino - che nel 1988 donò la sontuosa dimora al Fai - la considerava la sua ventiduesima conquista, ma anche perché il primo matrimonio di un anno comunque da ricordare ha portato in dote i nomi di Lara e Mattia, milanesi di Nerviano.

È toccato a loro - all’insegna del motto “L’amore è più forte del virus” (potrebbe essere a tutti gli effetti lo slogan per l’estate in corso) - riportare il sorriso sotto la celebre Loggia Durini in un anno in cui Villa del Balbianello avrebbe dovuto ospitare ben 120 matrimoni da tutto il mondo. Sin qui ne è previsto un altro a luglio, con agosto al momento libero da cerimonie, ma impreziosito da iniziative come 2 appuntamenti (il 16 e 23 agosto, che si aggiungono a quelli del 9 e 30 agosto) con le “Sere Fai d’Estate” e, sempre ad agosto, le visite guidate al tramonto (primo appuntamento il 1° agosto dalle 17.30 e così via per tutti i sabati d’agosto, su prenotazione).

«Con i confini americani e australiani ancora blindati e con il Regno Unito che sta muovendo adesso i primi passi, il calendario dei matrimoni è andato via via assottigliandosi, senza cancellazioni, ma con richieste di posticipare al prossimo anno. Per diretta conseguenza, il 2021 è già vicino al sold out, ma fondamentale che non si incappi in un altro lockdown».

(Marco Palumbo)


© RIPRODUZIONE RISERVATA