Argegno, lutto per il barista
Morto nello scontro in Valtellina

Andrea Gilardoni, 52 anni, era il titolare del Cafè Colombo, in centro paese. Stava andando da moglie e figli a Livigno. Martedì 18 su La Provincia sei pagine sulla terribile tragedia

Argegno, lutto per il barista Morto nello scontro in Valtellina
Il terribile incidente è avvenuto a Cercino, in Valtellina
(Foto di Gianatti)

La vittima comasca dell’incidente di ieri sera a Cercino in Valtellina, Andrea Gilardoni, 52 anni, era titolare di un bar ad Argegno, sul lago. Aveva chiuso il locale pubblico e stava raggiungendo in auto moglie e figli adolescenti in vacanza sulle nevi di Livigno. La sua Fiat 500 X si è scontrata frontalmente con una Fiat Panda con cinque persone a bordo, tutti morti anche loro: probabilmente è stata quest’ultima vettura a sbagliare l’ingresso della corsia nel tratto di statale nuovo.

Sulla Panda viaggiavano la conducente Jessica Capelli, 26 anni. Insieme a lei hanno perso la vita i passeggeri Giada Zerboni, 33 anni; Nicholas Forte, 20 anni; Cristian Margaroli, 36 anni, tutti di Tirano, e Simone Silvagni, 42 anni, di Bologna.

Due delle vittime del tragico incidente, Jessica Capelli, di 26 anni di Tirano, la giovane alla guida della Panda, e Nicholas Forte, erano fidanzati.

Andrea Gilardoni era titolare del Cafè Colombo ad Argegno, locale molto conosciuto e ubicato nella centralissima piazza Roma. Tra le passioni c’era anche quella per lo scialpinismo. Andrea Gilardoni lascia anche la mamma Elisabetta e la sorella Maria Teresa che con Cristian porta avanti l’elegante ristorante “La Piazzetta”, sempre ad Argegno a due passi dal Cafè Colombo. Ieri, di primissimo mattino, la notizia del tragico schianto di Cercino, costato la vita a sei persone, si è rapidamente diffusa ad Argegno.

SUL QUOTIDIANO LA PROVINCIA IN EDICOLA MARTEDI’ 18 DICEMBRE SEI PAGINE SULLA TRAGEDIA DI CERCINO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True