Argegno: muore nel burrone
dopo un volo di 85 metri

Tragedia in località Sant’Anna: Mario Caprani, 83 anni, è scivolato per 85 metri. L’allarme lanciato dal nipote, il ritrovamento del corpo in serata

Argegno: muore nel burrone dopo un volo di 85 metri
Le operazioni di recupero sono andate avanti fino a tarda sera

Chissà quante volte Mario Caprani, classe 1939, molto conosciuto ad Argegno, ha calcato quei prati e quei sentieri attorno a casa nella “sua” Sant’Anna, frazione di Argegno a metà strada salendo verso Schignano.

Ieri sera, purtroppo, poco dopo le 20,30, il suo corpo senza vita è stato individuato dai tecnici del Soccorso alpino della stazione Lario Occidentale e Ceresio a 85 metri di profondità in una vallata - tutto a balze - che scende a strapiombo sul torrente Telo.

E’ stato il nipote Simone a lanciare l’allarme. Tutte le sere passava dallo zio. Non vedendolo né in casa né nei dintorni si è allarmato. Le ricerche sono scattate attorno alle 19. Subito si è concentrati sulla zona che dà poi sullo strapiombo verso il Telo. Lì pare che Mario Caprani - che viveva da solo - fosse intento a tagliare legna.

Sul posto sono giunte due squadre della stazione Lario Occidentale e Ceresio del Soccorso Alpino, i vigili del fuoco del Distaccamento di San Fedele d’Intelvi con il supporto dei colleghi del Saf ed i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Menaggio in raccordo con i colleghi di Centro Valle Intelvi. Attorno alle 21.30 - una volta ottenuto il nullaosta dalla Procura - sono iniziate le operazioni di recupero del corpo. (Marco Palumbo)

L’articolo completo su La Provincia del 25 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}