Avvistati lince e sciacallo  I predatori sui monti del Lago

Avvistati lince e sciacallo

I predatori sui monti del Lago

Uno sciacallo dorato abbattuto nei Grigioni al confine con i monti dell’Alto Lario. La polizia provinciale sulle tracce di un altro predatore. E dopo il lupo, ecco il possibile sconfinamento dell’orso

La famigliola di lupi che da fine agosto occupa stabilmente le vette tra Val Cavargna e Valle Albano, con tanto di foto a documentarne la presenza, è in buona compagnia.

È di questi giorni la notizia che un cacciatore ha abbattuto per errore in Canton Grigioni, non distante dal confini comaschi, un raro esemplare di sciacallo dorato, del peso di poco più di 11 chili. Si tratta di un predatore temibile, la cui presenza in Svizzera è recentissima.

«Non si può escludere nulla - precisa il comandante della polizia provinciale, Marco Testa - Così come è possibile che sia transitato sul nostro territorio un altro predatore. Sto parlando della lince. In diversi punti abbiamo repertato tracce biologiche, che ora vengono analizzate con cura».

Sempre di questi giorni è un altro avvistamento importante. Dai Grigioni avrebbe sconfinato nuovamente un esemplare adulto di orso. Ma la polizia provinciale guarda con attenzione anche al cielo. Gia’, perché tra i predatori non può non essere annoverata l’aquila, ben presente sulle montagne comasche al punto da nidificare da anni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA