Cade dal sentiero per 10 metri  Paura per cercatore di funghi

Cade dal sentiero per 10 metri

Paura per cercatore di funghi

Grandola ed Uniti: salvato dal Soccorso alpino dopo quattro ore di lavoro

Più di quattro ore di paziente lavoro “sul campo” per tre squadre del Soccorso alpino - due della stazione Lario-Occidentale e Ceresio e una in supporto da Dongo - per individuare, soccorrere, barellare e trasportare all’elisoccorso - che si è levato in volo da Bergamo - un uomo di 76 anni residente a Lissone, caduto nel torrente Senagra dopo aver perso l’equilibrio su uno dei sentieri della patria dei dei cercatori di porcini, tra l’alpe di Leveja (dove si sono svolte le operazioni di soccorso) e la zona detta “in Erba” sopra Grandola ed Uniti.

Un’operazione che ha richiesto grande precisione, considerato che l’uomo dopo un volo di 10 metri è finito in una pozza del torrente Senagra. L’allarme - lanciato dalla polizia locale della Val Menaggio - è scattato poco dopo mezzogiorno. Sul posto con i tecnici del Soccorso alpino sono intervenuti anche i vigili del fuoco e la già menzionata polizia locale. Una volta individuato, le condizioni del cercatore di funghi sono state valutate sul posto dall’infermiere in forza al Soccorso alpino in stretto raccordo con la centrale del 118. L’uomo di Lissone è stato poi trasportato in codice “giallo” (media gravità) all’ospedale di Gravedona. (Marco Palumbo)


© RIPRODUZIONE RISERVATA