Cavargna, tragedia alla centrale   Morto l’operaio precipitato
I soccorsi all’operaio romeno ferito gravemente lunedì a San Nazzaro (Foto by Vigili del fuoco)

Cavargna, tragedia alla centrale

Morto l’operaio precipitato

Inutile l’intervento dell’elisoccorso di Sondrio in località Mondrago. È il secondo gravissimo incidente in tre giorni alla centrale idroelettrica in costruzione sul torrente Cuccio

È morto l’operaio precipitato nel cantiere della centrale in costruzione sul torrente Cuccio. Il tragico incidente è avvenuto a monte dei lavori, in località Mondrago di Cavargna, dove l’elisoccorso di Sondrio è intervenuto in “codice rosso” per prestare le necessarie cure a un operaio precipitato. Purtroppo non c’è stato nulla da fare. Il tragico incidente si è verificato alle 11,35 mentre erano in corso i lavori nella zona della captazione delle acque; sul posto sono intervenuti gli addetti dell’Ats Montagna, i carabinieri di Menaggio e i vigili del fuoco di Menaggio oltre alla Croce Azzurra di Porlezza. Lunedì 10 dicembre si è verificato un altro grave incidente a valle del cantiere della centrale idroelettrica in costruzione a San Nazzaro Val Cavargna. Un operaio romeno è caduto da due metri e mezzo riportando importanti lesioni alla schiena al punto da rischiare la paralisi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA