Fumo dalla casa di Icardi  Bruciati mobili e sterpaglie
La colonna di fumo e l’intervento dei vigili del fuoco

Fumo dalla casa di Icardi

Bruciati mobili e sterpaglie

Il falò sarebbe stato acceso dalla mamma di Wanda Nara Sono intervenutii vigili del fuoco

Passerà sicuramente tanto, tantissimo tempo prima che qualcuno a casa Icardi, a Brienno, decida di accendere di nuovo un falò in giardino, nella bella villa in riva al lago. Perché quello che ieri mattina doveva essere un piccolo fuoco controllato, ha portato in paese una squadra di vigili del fuoco di Como allertata da alcuni residenti della zona.

La villa che il capitano e bomber dell’Inter Mauro Icardi ha regalato la scorsa estate alla moglie Wanda Nara, si trova appena sotto la Statale Regina e ci è voluto davvero poco perché un denso fumo si propagasse intorno. È successo tutto intorno alle 11 di ieri e ad improvvisarsi fuochista sarebbe stata la madre di Wanda. La donna avrebbe acceso un fuoco proprio nel loro giardino per liberarsi di sterpaglie e mobilio di vario genere. Ma se le piccole fiamme, va detto, sono sempre state circoscritte e controllate, ciò che non aveva previsto la signora Nara era il fatto che l’umidità data da pioggia e neve e la consistenza degli oggetti bruciati, avrebbero generato un fumo non indifferente che si sarebbe propagato ben oltre i confini della loro villa. Proprio quel fumo ha messo in allarme una vicina di casa che, non sapendo la provenienza, ha allertato i vigili del fuoco di Como. Una volta arrivati, i vigili hanno accertato che si trattava di un fuoco controllato, invitando la donna a spegnere tutto. La situazione, intorno alle 12, è quindi tornata alla normalità con la promessa della mamma di Wanda che non lo avrebbe fatto più.

Intorno alle 13 ha raggiunto Brienno anche Mauro Icardi, a bordo del suo Cayenne, per concedersi un po’ di relax in vista della sfida di Coppa Italia contro la Lazio in programma questa sera.
Daniela Colombo


© RIPRODUZIONE RISERVATA