Il “pianista” Adrien Brody   al Grand Hotel Tremezzo
Adrien Brody, a destra, mentre fotografa il Grand Hotel Tremezzo

Il “pianista” Adrien Brody

al Grand Hotel Tremezzo

Premiato per il celebre film di Polanski ha fatto tappa al Grand Hotel

con la nipote dello stilista Giorgio Armani

Dopo George Clooney un altro divo di Hollywood sbarca sul lago di Como che, alla riapertura della stagione turistica, sta già scalando la top ten delle località più alla moda dell’estate 2021.

Questa volta la magìa del Lario- e in particolare del Grand Hotel Tremezzo - ha stregato l’attore americano Adrien Brody, premio Oscar nel 2002 come miglior attore per la sua interpretazione nel film “Il Pianista” di Roman Polanski. Sarà Pat Riley nella serie tv di prossima uscita dedicata alla squadra di basket dei Los Angeles Lakers.

L’altra sera, Brody sedeva nella prima fila della sfilata di Giorgio Armani. Nello parterre davvero specialissimo di “re Giorgio” anche la giornalista, scrittrice e presentatrice televisiva Rula Jebreal, reduce proprio da un week end al Grand Hotel Tremezzo. Pare siano state lei e Roberta Armani, brand ambassador della maison, a proporre a Brody una gita sul Lario prima di rientrare negli Usa.

Invito accolto con grande piacere, a quanto si è visto: erano da poco passate le 13, quando l’attore- pantaloni chiari, camicia a maniche corte blu e giacca di lino a righe-è sceso da un elicottero a Ossuccio, sul prato antistante le scuole del paese, in una zona presidiata dalla Polizia locale. Protagonista di una vita amorosa piuttosto intensa, Adrien non aveva nessuna fidanzata al fianco, bensì la madre Sylvia Plachy, giornalista e fotografa. Appena sceso dal pulmino, Brody si è fermato a fotografare il Palace come un turista qualsiasi, rapito dalla maestosità del cinque stelle lusso. Quindi, scortato dal general manager Sivio Vettorello, è entrato nel nuovo ristorante “Giacomo al Lago”, da poco inaugurato sulla spiaggia iconica dell’albergo. (Serena Brivio)


© RIPRODUZIONE RISERVATA