In campeggio col suo cane Era ricercato in tutta Europa

In campeggio col suo cane
Era ricercato in tutta Europa

I finanzieri arrestano un tedesco accusato di truffa e falsificazione di documenti

Era inseguito da un mandato di cattura europeo emesso dalla Germania, lo hanno trovato in campeggio a Dongo i finanzieri del Nucleo Polizia economico finanziaria di Como.

Un cittadino con passaporto tedesco, ma nato in Repubblica Ceca, è stato arrestato dalle fiamme gialle. L’uomo, che era ricercato per truffa e falsificazione di documenti, si era rifugiato con il suo camper e il suo cane, un Dogo argentino, in un campeggio dell’altolago.

Nel corso della perquisizione i finanzieri hanno trovato nel camper anche 53mila euro in contanti, un migliaio di franchi svizzeri e una serie di gioielli tra bracciali, orologi, anelli e collane ed è stato anche denunciato con l’accusa di autoriciclaggio.

L’uomo è stato quindi portato in carcere, in attesa che la corte d’Appello di Milano si pronunci sul mandato di cattura e sulla richiesta di estradizione, mentre il cane è stato preso in custodia dal personale veterinario dell’Ats Insubria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA