La tomba del ragazzo ucciso finisce sul web, con il commento  Indignati i familiari
Un frame del video girato al cimitero di Grandola ed Uniti postato su YouTube (Foto by Gian Riva)

La tomba del ragazzo ucciso
finisce sul web, con il commento

Indignati i familiari

Grandola, filmata la tomba di un ragazzo ucciso 15 anni fa a Porlezza. L’autore l’ha definito «un violento». Familiari indignati: «Squallido e irrispettoso»

C’è un video pubblicato da YouTube che fa discutere a Grandola ed Uniti. È il video che una persona che si fa chiamare Pep Pop ha registrato nel cimitero del paese fino a indugiare sulla tomba di un giovane morto accoltellato a Porlezza nel 2004, quando aveva 23 anni. Nessun commento, non una voce. Il silenzio. accompagnato da una didascalia che ha fatto indignare i familiari del ragazzo morto, definito «un violento». Non è l’unico cimitero ripreso. E le tombe filmate sono sempre quelle di morti di morte violenta. Come nel caso di Grandola, quando l’obiettivo inquadra i dintorni e poi si sofferma sulla targa che indica Piazzale Oxilia 2 prima di varcare il cancello aperto per arrivare alla tomba della persona morta. Inquadrati i fiori freschi, la foto del giovane sorridente, la statua. Un minuto e 14 secondi di reportage dal camposanto accompagnato da parole scritte che hanno provocato la reazione dei familiari: «Squallido e irrispettoso comportarsi così. Per noi è una ferita riaperta. L’autore ha offeso la memoria di nostro fratello».

Servizio su La Provincia in edicola martedì 12 febbraio 2019


© RIPRODUZIONE RISERVATA