Laglio, stangata sull’acqua  Raddoppiati i prezzi

Laglio, stangata sull’acqua

Raddoppiati i prezzi

L’allarme lanciato dallo stesso sindaco Pozzi: «Nei prossimi giorni arriveranno le bollette a casa ma la decisione è stata presa dalla Provincia»

Qualcuno già se lo aspetta, qualcun altro lo scoprirà nei prossimi giorni, ma tutti i cittadini lagliesi rimarranno certamente un po’ sorpresi nel vedere la prossima bolletta dell’acqua, praticamente raddoppiata.

Proprio così, ma la “colpa” non è del Comune di Laglio, bensì di un aggiornamento tariffario stabilito dalla Provincia di Como tramite l’ufficio d’ambito territoriale che proprio nella prossima bolletta troverà la sua prima applicazione. Un sensibile aumento che riguarderà tutti, dai cittadini privati alle attività commerciali.

Prendendo in esame tre tipologie di utenze, le variazioni di costi dovrebbero essere all’incirca queste: le famiglie con consumo medio di 75 metri cubi passeranno da un costo di 49 euro a 86; bar e ristoranti con consumo di 755 metri cubi, andranno da 553 euro a 1219, infine per le seconde case e ville con piscina con consumo 1290 metri cubi, da 1012 euro si passerà a 2463.

«Nei prossimi giorni verranno recapitate le bollette del servizio idrico agli utenti dell’acquedotto lagliese che serve Laglio e parte di Carate – ha spiegato il sindaco di Laglio Roberto Pozzi - viene anche fornita acqua al Comune di Brienno che provvede, poi, in proprio alla bollettazione. In allegato alla normale bolletta gli utenti troveranno una lettera accompagnatoria a esplicazione delle nuove tariffe applicate che comportano un sensibile incremento dei costi. E’ la Provincia di Como, attraverso l’ufficio d’ambito, a determinare le tariffe, previo parere della conferenza dei Comuni».


© RIPRODUZIONE RISERVATA