Lariowood: «Action!»  E la finta Aniston scappa

Lariowood: «Action!»

E la finta Aniston scappa

Murder Mystery: entusiasmo a Brienno e Laglio per le spettacolari riprese del film prodotto da Netflix. La controfigura (maschile) della protagonista alla guida della Ferrari. L’inseguimento dei carabinieri a Torriggia

Three, two, one… Action! Action! Action! Il regista lo ripete tre volte, così lo sentono tutti.

Cala il silenzio sulla Statale Regina tra Brienno e Laglio, si riparte. Tutti fermi, immobili, tranne le auto che si preparano a sfrecciare senza troppi complimenti tra una curva e l’altra.

Prima l’Alfa Romeo dei carabinieri, poi la Ferrari Testarossa, quindi il Russian Arm (veicolo speciale munito di braccio posizionato sul tetto con macchina da presa) che riprende l’inseguimento.

Così ieri Brienno e Laglio hanno accolto Hollywood per le riprese dell’ormai famoso film Murder Mystery che dopo Argegno ha fatto tappa nei due paesini rivieraschi.

A Brienno è filato tutto liscio o quasi: la scena dell’inseguimento si è svolta di prima mattina sulla Statale Regina dall’altezza dell’intersezione con la via “Villaggio Primavera” fino al confine con Laglio. .

I più attenti non si sono fatti scappare un dettaglio alquanto curioso: ieri, alla guida della Testarossa, è apparsa la controfigura della controfigura della Aniston.

La giovane bella e slanciata che ad Argegno ha causato il frontale fuori programma, è stata prontamente sostituita da un prestante stuntman con tanto di parrucca bionda, considerato forse più adatto a dominare il bolide nelle scene più difficili.

Del resto, non si può rischiare di distruggere una Ferrari al giorno, ne rimangono solo tre e i ciak da girare sono ancora tanti. Quella del bivio di Torriggia è stata una scena bella, bellissima, ripresa anche dall’alto da un drone.

Le telecamere torneranno a Laglio, lungo la Provinciale Regina Vecchia, lunedì 6 agosto per terminare l’opera, con divieto di transito assoluto dalle 7 alle 20 per tutto il territorio di Laglio, eccetto residenti e autorizzati che potranno passare negli intervalli delle riprese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA