Missoltini, abbuffata a Mezzegra  Consumati in due giorni 80 kg
Polenta e missoltini, uno dei piatti tipici del lago serviti ieri (Foto by Selva)

Missoltini, abbuffata a Mezzegra

Consumati in due giorni 80 kg

Successo della 53^ edizione dell’evento goloso con migliaia di presenze ai pranzi e alle cene tipiche. Ha funzionato bene anche la navetta turistica di Asf

Più forti della pioggia che sabato ha lambito il cielo sopra Tremezzina per buona parte. È così con tanto di annuncio sui social network - “Stasera festa confermata” - la Sagra del Missoltino, giunta all’edizione record numero 53, non ha deluso le attese.

La cottura dei missoltini

La cottura dei missoltini
(Foto by Selva)

Un migliaio le presenze sabato, successo replicato sia ieri a mezzogiorno (nonostante le temperature non proprio estive del mattino) che ieri sera. Formula che vince non si cambia e così il missoltino (ovvero l’agone ripulito delle interiora, salato con cura e messo ad essiccare con la sapienza d’un tempo) non ha deluso le attese. Sabato sera ne sono stati cucinati senza soluzione di continuità, anche se la vera sorpresa la si è avuta ieri a mezzogiorno, tanto che alle 15.30 la cucina (con l’area paioli perfettamente funzionante) era ancora in piena attività e gli 80 kg di missoltini calavano a vista d’occhio.

Scorte pressoché concluse ieri sera, a conferma che la Sagra del Missoltino rappresenta uno dei appuntamenti irrinunciabili dell’estate lariana. Soddisfatta la locale Pro loco (un sincronismo perfetto quello tra i volontari impegnati nelle varie mansioni), con le auto che da ieri a mezzogiorno hanno pacificamente invaso il marciapiede a monte del parco (a bordo Regina) per diversi metri.

In molti hanno approfittato anche della navetta turistica di Asf (voluta dall’Associazione turistica Tremezzina e finanziata dai Comuni di Tremezzina e Griante) per raggiungere Mezzegra in tutta tranquillità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA