Multa da 22mila euro  a centro massaggi

Multa da 22mila euro

a centro massaggi

Non era in regola. Multato anche un bar di Musso

Un bar che aveva personale in nero e telecamere non denunciate. E un centro massaggi irregolare. Entrambi multati, il primo con 5 mila euro, il secondo con 22mila.

Sono stati scoperti dai carabinieri di Menaggio con i carabinieri del nucleo ispettorato del lavoro di Como e del nucleo antisofisticazione e sanità di Milano che hanno eseguito ispezioni in quattro locali del lago.

Al centro massaggi Tuina di Domaso i militari hanno trovato irregolarità inerenti la sicurezza e la formazione dei lavoratori dipendenti e, in particolare, hanno contestato alla titolare omissioni di nomina del medico competente, d’informazione al lavoratore, di formazione del lavoratore e di valutazione dei rischi. La titolare dell’attività ’ è stata deferita in stato di libertà all’autorità giudiziaria di Como per le violazioni previste e punite dalle legge con una multa per un importo complessivo di circa 22.000 euro.

Dal controllo eseguito al “bar le streghe” di Musso, sono state riscontrate irregolarità inerenti un contratto di lavoro non regolarizzato e l’utilizzo di sistemi di videosorveglianza non preventivamente autorizzati. Le irregolarità riscontrate hanno portato alla sospensione dell’attività successivamente revocata a seguito della regolarizzazione dell’assunzione e per la corresponsione di parte della sanzione che complessivamente ammonta a circa 5.000 euro.

Per le altre due attività ispezionate non sono state trovate irregolarità anche se i controlli sono ancora in corso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA