Nozze milionarie       Menaggio concede       piazze e strade
Uno scorcio di piazza Garibaldi con un tratto di lungolago (Foto by Selva)

Nozze milionarie
Menaggio concede
piazze e strade

Sì del Comune a banchetti di 230 e 150 persone in via Calvi e piazza Garibaldi

Lui indiano, lei messicana. Hanno deciso di convolare a nozze a Villa Erba, ma trascorreranno quattro giorni anche a Menaggio con gli invitati e lunedì 20 giugno hanno affittato nientemeno che la via Calvi per un banchetto prematrimoniale.

È uno di quei matrimoni, come si può già intuire, non comuni. E il sabato successivo si replica in piazza Garibaldi con un altro convivio prematrimoniale di una coppia americana. Ma andiamo per ordine.

Lo sposo indiano è il rampollo di una delle famiglie più ricche dell’intera nazione e si è innamorato a prima vista del Lario, tanto che in occasione di un primo sopralluogo a Menaggio nei mesi scorsi gli è balenata l’idea di acquistare anche una sontuosa villa situata dopo il secondo tornante salendo verso il Crotto Bertino. Detto, fatto. L’immobile è diventato suo ed è già in fase di ristrutturazione. Gli invitati, in buona parte indiani e messicani, ma provenienti anche da altre parti del mondo, saranno ben 230 e a Menaggio pernotteranno al Grand Hotel Victoria e in altre strutture ricettive di buon nome. È stato proprio il direttore del Victoria, Marco Montagnani, a creare i presupposti per l’evento: «Un evento di risonanza internazionale – sottolinea lo stesso – che contribuirà a diffondere l’immagine e il buon nome di Menaggio nel mondo».

All’incontro fra amministratori comunali e commercianti dei giorni scorsi, tuttavia, c’è chi non era molto d’accordo. I dubbi, in particolare, erano legati alla possibile chiusura della centralissima via al pubblico per buona parte della giornata; anche chi ha la concessione dei tavolini su suolo pubblico ha espresso qualche perplessità.

Chiarito che via Calvi, invece, rimarrà comunque percorribile sulle due corsie laterali, come spiega il sindaco, Michele Spaggiari, il “sì” è stato pressoché unanime: «L’allestimento inizierà alle 16, mentre la cena vera e propria si svolgerà dalle 19.30 alle 24, quando i negozi saranno ormai chiusi. La via non verrà comunque chiusa al transito pedonale in alcun momento. Per il sabato successivo, invece, la coppia americana, che poi si sposerà a Villa Balbiano, verrà occupata una parte di piazza Garibaldi».

In quel caso gli ospiti saranno “solo” 150 e la scelta di Menaggio è nata ancora al Victoria, considerato che la famiglia di uno degli sposi è cliente: «Il Lago di Como, complice ovviamente George Clooney, è attualmente fra le prime dieci destinazioni scelte dagli americani – sottolinea ancora Montagnani – E queste occasioni servono a scalare ancora le classifiche».

Per Menaggio si tratta indubbiamente di due prove importanti. Il Comune si prefigge di fare tutte le valutazioni possibili in chiave futura, ma il fatto di non aver ancora pattuito l’affitto di via Calvi e della piazza la dice lunga su quanto ci crede l’amministrazione: «Saranno dei test per tirare le somme dei vantaggi e di eventuali svantaggi – afferma Spaggiari – Se, come auspichiamo, si riveleranno positivi, credo che sarà opportuno redigere un regolamento e attenderne delle altre richieste, che sicuramente non mancheranno». «Il nostro “sì” a queste prime richieste – conclude il primo cittadino – è ovviamente legato al ritorno d’immagine per Menaggio, in chiave prettamente turistica».

(Gianpiero Riva)


© RIPRODUZIONE RISERVATA