Porlezza, chiusura e multa per sala giochi   Non ha rispettato l’ordinanza anti Covid
I “videopoker” di una sala giochi (Foto by Archivio)

Porlezza, chiusura e multa per sala giochi

Non ha rispettato l’ordinanza anti Covid

L’intervento di polizia e carabinieri al “Slot Village” nonostante le disposizioni

Chiusa la sala giochi Slot Village di Porlezza. Giovedì 22 ottobre la divisione di polizia amministrativa della Questura di Como e i carabinieri della stazione di Porlezza, nell’ambito di controlli degli esercizi pubblici, ha disposto la chiusura della sala giochi di via Ferrovia 26 perché risultava aperta e operante nonostante l’ordinanza regionale del 16 ottobre avesse decretato la sospensione delle attività delle sale giochi ai fini del contenimento della diffusione del coronavirus. Al titolare dell’esercizio è stata anche contestata la mancata osservazione di alcune disposizioni di legge, tra cui la misurazione della temperatura ai dipendenti. Alla luce delle vigenti disposizioni normative agenti e militari hanno proceduto all’immediata chiusura dello stesso, con sanzione amministrativa di 400 euro (ridotta a 280 se pagata entro 5 giorni). Della suddetta sanzione verrà informata la Prefettura di Como per la successiva sospensione, quale sanzione accessoria di competenza del prefetto al momento della riapertura della sala giochi. L’attività in corso da parte della Questura rientra nei controlli disposti in concomitanza con l’aumento dei contagi e l’emanazione del dpcm del 13 ottobre e dell’ordinanza regionale, contenenti nuove misure per contrastare la pandemia.

(G. Riv.)


© RIPRODUZIONE RISERVATA