Riecco i bocconi avvelenati  A Carate è di nuovo allarme
I bocconi avvelenati

Riecco i bocconi avvelenati

A Carate è di nuovo allarme

Un cane ha rischiato di morire dopo aver tentato di ingerirl iRischi anche per i bimbi

Bocconi avvelenati nelle vie del paese: è di nuovo allarme a Carate Urio. L’ultimo caso è stato segnalato venerdì, in zona San Rocco, quando un cagnolino ha leccato una delle polpette velenose. Si tratta di piccole sfere (a volte anche sbriciolate, secondo le testimonianze raccolte) di un colore azzurro acceso che attirano molto i cani e basta anche il solo contatto perché possano causare serie conseguenze all’animale.

Attenzione, però, perché il veleno contenuto all’interno è nocivo anche per l’uomo: se un bambino dovesse toccare la sostanza, magari attirato dal colore, potrebbe subire delle conseguenze.

Ad una prima analisi, sembrerebbe che nei bocconcini rinvenuti venerdì ci fosse un mix di sostanze velenose che possono causare nell’animale numerosi sintomi che, se non identificati in tempo, portano alla morte. Contrazioni muscolari, rigidità degli arti, ipertensione di testa e collo, dilatazione delle pupille, vomito ed emorragie interne.

Come detto, un animale è stato avvelenato anche se, fortunatamente, non ha ingerito la polpetta ma solo leccata: i padroni si sono accorti e con l’intervento tempestivo del veterinario è stato possibile salvarlo.

Il fatto è stato segnalato ai Carabinieri che hanno raccolto la denuncia, le telecamere presenti in zona inoltre potrebbero aver inquadrato il responsabile. Nel frattempo, i bocconi ritrovati verranno fatti analizzare per capire con esattezza quali sostanze siano state usate. Il veleno è stato prontamente rimosso nella mattinata di venerdì da alcuni residenti della zona anche se, purtroppo, nella serata i bocconi velenosi sono riapparsi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA