Scoppia la guerra della torta Tremezzina  «È nostra, non l’avete inventata voi»
La torta Tremezzina al centro della contesa

Scoppia la guerra della torta Tremezzina

«È nostra, non l’avete inventata voi»

L’hotel Lario inserisce la specialità nella rassegna gastronomica del Comune La diffida della pasticceria Tremezzina. La replica: «Nessuno ruba niente»

Torta dolce “Tremezzina gastronomica”, si legge alla voce “dolci” del menù proposto dall’hotel Lario di Mezzegra in occasione della rassegna gastronomica riproposta dal Comune a distanza di cinquant’anni dalla prima edizione dopo un lungo periodo di interruzione.

E dalla pasticceria “Tremezzina” di Lenno è partita subito una lettera di diffida. La torta Tremezzina è una specialità tipica dell’ex pasticceria Fulvio Cairoli, rilevata nel 2006 da Nicola Amelio, che ha acquistato anche il marchio della famosa e ricercata torta.

«Approfittando del nome della rassegna e del nuovo Comune, l’hotel Lario presenta una torta con nome che è prerogativa della mia pasticceria – interviene lo stesso Amelio

«Il titolare dell’hotel Lario, Davide Bordoli, da parte sua respinge al mittente ogni accuse: Nessuno ha rubato il nome, è una torta fresca legata al nome della manifestazione, dice e aggiunge: «Non ho tempo di rispondere a queste pagliacciate ho un evento pieno di prenotazioni da preparare».

i dettagli su la Provincia in edicola giovedì 12 ottobre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA