Sorico, troppi cervi
La Riserva “taglia”
i primi 60 esemplari

A decine attraversano di notte la ex Valeriana a Ponte del Passo a Sorico

Sorico, troppi cervi La Riserva “taglia” i primi 60 esemplari
I cervi che attraversano in fila indiana e incuranti dei veicoli il rettilineo della ex Valeriana a Ponte del Passo sono stati ripresi da un automobilista di passaggio

Un automobilista immortala un branco di cervi che in piena notte attraversa tranquillamente il rettilineo di ex Valeriana a Ponte del Passo e, inevitabile, riprende la polemica sui troppi ungulati che popolano la riserva Pian di Spagna. Non è certo la prima immagine di cervi che invadono la carreggiata, ma il video girato da Paolo Mombelli, con i fari dell’auto che illuminano il passaggio da una parte all’altra della carrozzabile di una settantina di animali incolonnati, è particolarmente suggestivo quanto allarmante. «È un disastro – scrive un utente della pagina facebook “Sei di Sorico se…” in difesa degli agricoltori della riserva – Ma intanto ancora nessun intervento». I cervi presenti in riserva superano ormai ampiamente le 300 unità e altri sottolineano il rischio di incidente, dopo che da anni gli impatti auto- cervo sui rettilinei che attraversano il Pian di Spagna sono all’ordine del giorno: «Sarà così fino a quando non ci scappa il morto. Situazione pericolosissima». A primavera l’ente gestore aveva annunciato un piano di prelevamento - tra abbattimenti e spostamenti - concordato con Regione e Ispra, per ridurre l’elevata popolazione di ben 210 capi: 60 nel 2021, 60 l’anno prossimo e 90 nel 2023. Come spiega il presidente della riserva Roberto Vignarca, l’intervento è imminente: «Il piano approvato prevede gli interventi a partire dall’autunno – conferma innanzitutto – Ci stiamo confrontando con Regione Lombardia e le province interessate per la definizione del prelievo dei primi 60 cervi tramite il nostro faunista».

(Gianpiero Riva)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}