Stazzona, folla e lacrime  per l’addio all’assessore
In tantissimi per l’ultimo saluto all’assessore morto mentre stava tagliando un cipresso

Stazzona, folla e lacrime

per l’addio all’assessore

Tantissima gente ha partecipato al funerale di Giuliano Gestra, morto dopo essere caduto da un cipresso

Non solo l’intera comunità di Stazzona, ma anche tantissima gente proveniente da fuori. Tra loro molti sindaci con la fascia tricolore e rappresentanti delle istituzioni.

Giuliano Gestra, che ha perso la vita lunedì scorso cadendo da un’altezza di dieci metri mentre era intento a tagliare un cipresso del Comune, era conosciuto per via della suo lavoro, della carica di assessore che rivestiva e, soprattutto, per la simpatia e l’affabilità che lo caratterizzavano e ai suoi funerali la parrocchiale di San Giuliano non è riuscita a contenere tutti i presenti, la metà dei quali ha dovuto seguire la mesta cerimonia dal sagrato.

«Siamo davvero in tanti – ha esordito don Romano Trabucchi, arciprete di Dongo e parroco di Stazzona – e vorrei ringraziare ognuno di voi per la presenza e la condivisione. In frangenti così dolorosi è importante, per i famigliari, poter contare sulla vicinanza degli altri ed è per questo che vi esorto a far sentire la vostra presenza anche più avanti: con discrezione, con tatto, ma manifestatela».


© RIPRODUZIONE RISERVATA