Tante ville dei vip, ma i negozi chiudono  «Dobbiamo salvare i paesini del lago»
Una vista del centro storico di Moltrasio (Foto by foto archivio)

Tante ville dei vip, ma i negozi chiudono

«Dobbiamo salvare i paesini del lago»

Da Moltrasio a Laglio e Carate Urio, l’accorato appello dei residenti: «Pochi servizi»

«Negli ultimi anni il nostro lago, grazie anche ai vip internazionali che hanno acquistato qui la casa, sta attirando tanti turisti dando lavoro e commercio, purtroppo però stiamo salvaguardando solo le rive del lago con le sue belle ville e giardini, ma all’interno i paesini stanno soffrendo e perdendo le loro bellezze e tradizioni».

È un appello che viene dal cuore quello di Nello Maspero, lettore residente a Moltrasio, che ha lanciato a La Provincia. Ed è un tema che fa discutere.

Tanti turisti, un lago che incanta ad ogni sua sfumatura. Ville da sogno e paesaggi da cartolina. Ma oltre a ciò che tutti vedono al primo impatto, ci sono case e vie in pietra, piccoli borghi medievali che racchiudono un’atmosfera d’altri tempi. Il sasso di Moltrasio, i lavatoi dove le donne, cesta alla mano, sfregavano instancabili i panni. I vicoli stretti, le scalinate, i piccoli fiumi che attraversano i paesi. E poi i sentieri di montagna, le cascine, i negozietti di una volta. I paesini del lago, quasi fossero presepi costruiti su misura, incantano chi li visita.

Ma la carenza di negozi, destinati a sparire sotto il peso della grande distribuzione, di attività sempre più ridotte all’osso e pochi punti di aggregazione, rischiano di far rimanere deluso il turista, di questo è convinto Nello.

«I turisti spesso vogliono girane anche all’interno dei paesi. Io abito a Moltrasio, esistevano due macellai, un fruttivendolo, quattro alimentari, il parrucchiere e altro. Non c’è più nessuno, nelle strade era un via vai di persone e si discuteva un po’ di tutto, ora ci si vede alla domenica mezz’ora dopo la Messa, poi tutti spariscono. I turisti vogliono vedere anche i paesi internamente e non solo la riva, bisogna fare qualche cosa per incentivare i piccoli negozi e farli rivivere perché tutti ne beneficiamo. Un discorso che vale per tutte le realtà del lago».


© RIPRODUZIONE RISERVATA