Tremezzina, smascherato il truffatore  «Si spaccia per tecnico dell’acqua»
Le telecamere di sorveglianza sul territorio comunale (Foto by Archivio)

Tremezzina, smascherato il truffatore

«Si spaccia per tecnico dell’acqua»

Sei mesi fa un ventenne entrò a casa di un’anziana simulando controlli sui tubi e lunedì si è ripresentato con la scusa di cambiare filtri. Ma una parente l’ha messo in fuga

Voleva quasi sicuramente portare a termine il lavoro iniziato sei mesi fa, l’uomo - di circa 25 anni - che lunedì a mezzogiorno ha cercato di introdursi in una villetta bifamiliare in via Quaglino ad Intignano, frazione di Tremezzo, con il chiaro intento di mettere a segno un furto, dopo un primo sopralluogo effettuato lo scorso dicembre.

Cappellino calato sulla testa, corporatura robusta, il giovane ha cercato di riannodare i fili del discorso interrotto bruscamente sei mesi or sono per varcare la porta d’ingresso. «Avevo promesso alla signora che abita qui che le avrei cambiato i filtri dell’acqua», la frase pronunciata ad una parente della donna, un’anziana signora di 87 anni, molto conosciuta, peraltro attualmente in ospedale.

Lo stratagemma non ha funzionato, tanto che il giovane ha dovuto rapidamente tornare sui suoi passi, dileguandosi - pare - in sella ad una moto. In casa, c’era il marito della donna, novantacinquenne, che fortunatamente non si è accorto di nulla.

L’allarme è stato subito lanciato a carabinieri e polizia locale. Le indagini proseguono ora a ritmo serrato e un valido aiuto potrà arrivare dalle telecamere del sistema di videosorveglianzadi Tremezzo. Un modus operandi quello dle truffatore utilizzato anche in altri Comuni, da Colonno a Lenno di Tremezzina. L’invito è , in caso di avvistamenti sospetti, di comporre senza alcun indugio il “112”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA