Appiano, ladri sulla tomba della nonna  Rubati disegni e angioletto della nipote
I furti sono avvenuti all’interno del cimitero di Appiano Gentile

Appiano, ladri sulla tomba della nonna

Rubati disegni e angioletto della nipote

L’amarezza del papà della bambina: «È una cattiveria assolutamente gratuita»

Rubato l’angioletto sulla tomba della nonna. Era il pensiero lasciato dalla nipotina di un anno, insieme ad alcuni disegni, per augurare alla nonna un sereno riposo eterno.

Qualcuno se li è portati via entrambi, incurante del dolore che avrebbe provocato con un gesto tanto vile. Non c’è limite alla miseria umana, neppure al camposanto.

Lo conferma questo episodio, purtroppo non l’unico ai danni della tomba in cui riposa la madre di un uomo di Appiano Gentile: «Sono esasperato e amareggiato, perché non è la prima volta. E’ già difficile andare a trovare la propria madre al cimitero morta da un anno. Il dolore, ancora vivo, si amplifica nel vedere la sua tomba violata. Stavolta non hanno portato via dei semplici fiori, ma l’angioletto di gesso che mia figlia di un anno aveva portato alla nonna, insieme a dei disegni in cui le augurava di passare una vita migliore e più serena in cielo».

Un gesto incomprensibile: «Mi sembra una cattiveria assolutamente gratuita»

© RIPRODUZIONE RISERVATA