«Attenti, ci sono facce sospette»  Bizzarone la “ladra” risponde via social
L’allarme era scattato per la presenza di due donne nella zona del cimitero

«Attenti, ci sono facce sospette»

Bizzarone la “ladra” risponde via social

Un cittadino si spaventa e lancia l’allarme sul gruppo del paese L’interessata scrive: «Giro a piedi? Certo, sono rimasta senza l’auto»

Tu chiamale, se vuoi, emozioni. Ma, forse, è il caso di parlare della deriva dell’utilizzo dei social che da strumento di comunicazione finiscono, qualche volta, per creare problemi anziché risolverli.

È accaduto a Bizzarone dove un allarme ladri si è rivelato del tutto infondato. Al punto che una delle presunte malviventi - in questo caso nel mirino erano finite due donne - si è sentita in diritto di scrivere direttamente al social per spiegare che lei, in vita sua, non aveva mai fatto la delinquente.

Accade anche questo nella Bizzarone 2.0 ai tempi del social. Un utente aveva infatti segnalato sulla pagina “Sei di Bizzarone se...” la presenza di due donne sospette mettendo in guardia tutto il paese.

«È tutto il giorno - si leggeva . che in paese girano due ragazze giovani con i capelli lunghi e vestite di nero e hanno una faccia un po’ sospetta. Fate attenzione, guardano le case».

Tanto è bastato, naturalmente per scatenare il panico. Immediati i commenti, i like, le condivisioni ma anche la richiesta di avvertire le forze dell’ordine della presenza di queste due donne dalla “faccia sospetta”, concentrate soprattutto - secondo le segnalazioni - nella zona del cimitero.


© RIPRODUZIONE RISERVATA